Grotta di San Paolo - Ramo del Fiume (ATTUALMENTE IMPRATICABILE)


Scheda dell’itinerario
loc.: San Paolo m 605 s.l.m.
Quota: m. 632 s.l.m.
dislivello: m. 20
Sviluppo: m. 350
Temperatura: fresca (l’acqua è gelida)
difficoltà: tratto abbastanza facile eccetto la strettoia all’inizio del percorso che impegna chi non è abituato a muoversi nell’ambiente sotterraneo
Pericoli: piene fatali!
tempo di percorrenza: circa 2,5 ore (A/R)
stagione consigliata: periodo secco tra luglio e settembre.
ATTUALMENTE LA GROTTA E’ IMPRATICABILE POICHE’ INVASA DALL’ACQUA.
Materiale necessario:      casco speleo (fornito), lampada frontale, tuta (anche tipo “meccanico” è meglio), stivali di gomma e preferibilmente guanti.
Ricambio di vestiti e scarpe da lasciare in macchina


Descrizione:
L’itinerario speleologico riguarda il meraviglioso e caratteristico tratto del Ramo del Fiume della Grotta San Paolo a Morano Calabro.
L’itinerario proposto non è turistico, ma si classifica di primo livello speleologico, nella scala delle difficoltà è il livello più semplice quello per cui non è necessario l’ausilio di attrezzatura speleologica. Tuttavia con un po’ di volontà, piccoli accorgimenti ed in tutta sicurezza anche chi non è uno speleologo può superare gli unici due punti impegnativi del percorso, una strettoia all’inizio dell’itinerario e quasi in successione un piccolo salto su una frattura, il resto si supera con facilità.
Il Ramo del Fiume della Grotta San Paolo presenta straordinarie concrezioni coralloidi, rare nel mondo ipogeo, sono fragilissimi filamenti detti “capelli d’angelo”  inclinati nel senso dello scorrere dell’acqua. Da non perdere il bel salone con la volta ammantata da meravigliose colate di stalattiti e stalagmiti che chiude con la strettissima “Bocca del forno”, cunicolo da affrontare strisciando e che dopo qualche metro risulta impraticabile (tratto facoltativo).   
L’itinerario è proposto a numero chiuso per un massimo di sei persone a gruppo, esclusi gli accompagnatori.
Vivrete la straordinaria esperienza  come uno speleologo!
E’ sconsigliata a chi soffre di claustrofobia